Alcol, sesso e solitudine: il libro che imbarazza i potenti inglesi

Alcol, sesso e solitudine: il libro che imbarazza i potenti inglesi

LONDRA – Alcol, sesso, solitudini. È il libro che fa tremare Westminster e l’establishment conservatore a Londra. Lo ha scritto Sasha Swire, moglie dell’ex parlamentare tory Sir Hugo Swire, e ha già messo in imbarazzo i più potenti: da Boris Johnson e sua fidanzata Carrie Symonds fino a un predecessore dell’attuale premier, quel David Cameron che esce con la reputazione a pezzi dalle pagine di “Diary of an MPs Wife: Inside and Outside Power”, ossia “diario di una moglie di un deputato britannico: dentro e fuori il potere”, in questi giorni serializzato dal quotidiano Times.
 
Il problema per Cameron è che nel libro viene fuori non solo come un uomo che abuserebbe di alcol nei momenti difficili, ma anche schiavo di irresistibili istinti sessuali. Il weekend dopo la sconfitta del referendum sulla Brexit il 23 giugno 2016, per esempio, nella tenuta dell’Oxfordshire dove era stata invitata anche lei, Swire racconta come l’allora premier britannico (che aveva fatto strenua campagna per la permanenza in Ue) avrebbe bevuto diverse bottiglie di vino per dimenticare la disfatta referendaria, insieme a un gran numero di sigari.
 

Il tutto, mentre un furioso Cameron offendeva ripetutamente i brexiter Boris Johnson e l’attuale superministro Michael Gove, conservatori come lui, ma che lo “avevano tradito schierandosi per la Brexit”. Pure la moglie di Cameron, Samantha, sarebbe riuscita ad accompagnare il marito durante il suo discorso di dimissioni, solo dopo aver bevuto un “grande bicchiere di Negroni”, con l’oramai ex premier che “le stava il più lontano possibile per l’odore di gin”.
 
Non solo. Un giorno Cameron, pur sposato, prova una specie di raptus sessuale per Sasha: “Stavamo camminando lungo un sentiero della costa della Cornovaglia”, racconta la moglie di Sir Hugo, “quando a un certo punto David mi fa: “Per favore allontanati, il tuo profumo mi scatena gli ormoni, e non ci metterei niente a trascinarti in un cespuglio e fare sesso con te”.
 
Inoltre, durante le cene con gli Swire, Cameron avrebbe rivelato anche particolari piccanti sulle sue visite di Stato in giro per il mondo. Come per esempio quando incontrò in Italia Berlusconi, il quale gli fece vedere “l’equivalente del numero 10 di Downing Street a Roma”, probabilmente Palazzo Grazioli. “A un certo punto, ci raccontò David, lui e il premier italiano arrivarono alla camera da letto con, nei pressi del letto stesso, un “finto specchio” rinascimentale”, attraverso il quale una persona nella stanza adiacente poteva vedere cosa stesse succedendo in quell’area della casa. David esclamò: “Non avevano film porno all’epoca, vero?”.
 
Nelle parti del suo libro pubblicate sinora dal “Times”, tra le altre cose Swire racconta anche le sue cene con Boris Johnson, di cui viene fuori un altro ritratto inedito: il premier britannico sarebbe “un uomo profondamente triste dentro, e solo”, mentre la sua compagna Carrie Symonds, con la quale Johnson ha avuto di recente il piccolo Wilfried, sarebbe “una volpe vivace”.

Fonte originale: Leggi ora la fonte

giornalissimo-redazione