Covid, Salvini: “Qualcuno a Roma sapeva e non ha fatto quel che doveva” 

Covid, Salvini: “Qualcuno a Roma sapeva e non ha fatto quel che doveva” 
POLITICA<!– POLITICA –>

Covid, Salvini: Qualcuno a Roma sapeva e non ha fatto quel che doveva

Fotogramma

“È uscito nelle ultime settimane che qualcuno a Roma sapeva e non ha fatto quel che doveva. Vi do la mia parola che non avremo pace finché non verrà a galla la verità, finché i parenti dei morti bergamaschi non avranno giustizia. Non hanno chiuso Bergamo e hanno chiuso il resto d’Italia. Se qualcuno non ha chiuso quando doveva chiudere, se qualcuno non ha preso precauzioni. Hanno messo in piedi 38 comitati tecnico-scientifici e se questi dicevano ‘chiudi a Bergamo e non il resto d’Italia’ e il risultato è stato il contrario, qualcuno dovrà dare spiegazioni”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, in un comizio a Sorisole, in provincia di Bergamo.

“); } else { document.write(“”); }

“Continuiamo a usare precauzioni, ma non facciamoci chiudere nella bolla della paura come se la vita a distanza fosse la normalità. Non è la normalità. Siamo esseri umani, siamo fatti per starci vicino”, ha aggiunto il leader della Lega.

“); } else { document.write(“”); }


Fonte originale: Leggi ora la fonte

giornalissimo-redazione