Daimler Trucks punta sull’elettrificazione e presenta il Mercedes-Benz GenH2 Truck

Daimler Trucks punta sull’elettrificazione e presenta il Mercedes-Benz GenH2 Truck

Daimler Trucks ha presentato la sua strategia di elettrificazione per i veicoli commerciali. L’evento si è concentrato sulla tecnologia a celle a combustibile per il segmento dei trasporti a lungo raggio. Contestualmente, è stato svelato in anteprima mondiale il Mercedes-Benz GenH2 Truck, un camion a celle a combustibile con un’autonomia di oltre 1.000 Km.

Il marchio tedesco ha quindi mostrato per la prima volta quali sono le tecnologie concrete che sta portando avanti affinché i camion pesanti a idrogeno possano eseguire operazioni di trasporto su lunga distanza (il marchio aveva deciso di puntare sull’idrogeno solo sui veicoli pesanti). Questo nuovo veicolo inizierà ad essere testato su strada con alcuni clienti nel 2023. La produzione in serie dovrebbe partire nella seconda metà del decennio. Il camion sviluppato da Daimler Trucks utilizzerà idrogeno liquido invece che gassoso con densità energetica notevolmente più elevata. In tal modo le prestazioni del veicolo dovrebbero essere pari a quelle di un camion diesel tradizionale simile.

Ma il marchio tedesco non si è limitato a presentare un camion a idrogeno. Infatti, ha svelato pure il Mercedes-Benz eActros LongHaul, un modello 100% elettrico. La produzione dovrebbe iniziare nel 2024. Secondo quanto dichiarato, con una carica dovrebbe riuscire a percorrere circa 500 Km.

Inoltre, il Mercedes-Benz eActros per il servizio di distribuzione, già presentato nel 2018 e da allora testato intensamente dai clienti nelle loro operazioni di trasporto quotidiane, sarà prodotto in serie dal 2021. Con una carica della batteria, l’autonomia dell’eActros di serie supererà notevolmente quella del prototipo che era pari a 200 Km.

Entro il 2022, nelle principali Regioni di vendita (Europa, Stati Uniti e Giappone), la gamma di veicoli Daimler Trucks comprenderà modelli di serie dotati di propulsione elettrica a batteria. Entro il 2039, l’Azienda punta ad offrire esclusivamente veicoli nuovi in grado di assicurare un “esercizio neutrale” in termini di CO2 in Europa, Giappone ed America del Nord.


Fonte originale: Leggi ora la fonte

giornalissimo-redazione