Enel X, accordo con Uber per la mobilità elettrica

Enel X, accordo con Uber per la mobilità elettrica

Enel X continua ad espandere le sue attività dedicate allo sviluppo della mobilità elettrica al di fuori dei confini italiani. Dopo aver creato una joint venture con AMP Capital per far crescere il trasporto pubblico elettrico nelle Americhe, la società ha stretto un importante accordo con Uber.

Baricentro dell’intesa, JuiceEco, un servizio che offre la possibilità ai possessori di un’auto elettrica in America di poter ricaricare utilizzando solamente energia prodotta da fonti rinnovabili. Per i conducenti Uber saranno disponibili delle offerte speciali che permetteranno di approfittare di questa opportunità messa a disposizione da Enel X. Da evidenziare che per poter richiedere JuiceEco è necessario disporre della Wallbox JuiceBox.

Nell’ambito dell’accordo tra Uber e la società italiana, gli autisti potranno richiedere il pacchetto gratuito JuiceEco da 15.000 miglia. Successivamente, i prezzi partono da 30 dollari per 3.400 kWh di energia pulita pari a circa 10.000 miglia di percorrenza. Con 45 dollari è possibile acquistare un pacchetto da 5.100 kWh pari a 15.000 miglia, mentre con 60 dollari è possibile acquistare 6.800 kWh di energia verde pari a 20.000 miglia di percorrenza con la propria auto elettrica.

Enel X ipotizza che se la durata media di un veicolo è di circa 200.000 miglia, sarà possibile alimentarlo con energia pulita per tutta la sua vita utile con 600 dollari. Giovanni Bertolino, responsabile di e-Mobilità di Enel X North America, ha commentato così questo accordo:

JuiceEco offre ai conducenti di veicoli elettrici la possibilità di scegliere la fonte di elettricità della loro stazione di ricarica JuiceBox. Questo prodotto si basa sul concetto collaudato secondo cui i REC forniscono un modo semplice, tracciabile ed efficace per supportare la produzione di energia rinnovabile, consentendo al contempo ai conducenti di veicoli elettrici di contribuire ai benefici positivi ambientali di un’energia pulita al 100%. Siamo lieti di collaborare con Uber e di offrire agli autisti in tutti gli Stati Uniti JuiceEco, poiché lavoriamo insieme per rendere le nostre comunità più sostenibili.

Questo accordo arriva in un momento in cui Uber sta spingendo molto sulla mobilità elettrica con l’obiettivo di disporre di una flotta di sole auto a batteria entro il 2040.


Fonte originale: Leggi ora la fonte

giornalissimo-redazione