Google Chrome si sdoppia e migliora il supporto agli smartphone con due schermi

Google Chrome si sdoppia e migliora il supporto agli smartphone con due schermi

Quella degli smartphone pieghevoli è ancora una nicchia, e spesso quando se ne parla si fa riferimento solo alla complessità dell’ingegnerizzazione a livello hardware: la verità è che anche nel software richiedono un grande sforzo per ripensare un’esperienza utente più flessibile, capace di adattarsi a nuovi form factor e inedite modalità d’uso. Android 11, per dire, supporterà anche i display arrotolabili.

Google Chrome per Android ha accresciuto il suo supporto ai dispositivi con doppio schermo, introducendo una nuova e pratica funzionalità. Ora è infatti possibile spostare la scheda di Chrome visualizzata sullo schermo principale sul display secondario, ottenendo così due schede del browser affiancate.

Una soluzione semplice ma capace di migliorare e semplificare la produttività di tutti i giorni: al momento è attiva su LG Velvet (ovviamente utilizzando l’accessorio Dual Screen) e sul nuovissimo Microsoft Surface Duo, uscito da poco negli USA (mentre l’arrivo in Europa potrebbe richiedere più tempo del previsto).

In futuro aspettiamoci sempre più opzioni di questo tipo, rivolte a un numero crescente di dispositivi che non incentrerà più l’interazione su uno spazio d’azione unico e “fisso”, com’è il display tradizionale.

(aggiornamento del 15 settembre 2020, ore 15:52)


Fonte originale: Leggi ora la fonte

giornalissimo-redazione