Il Wto boccia 200 miliardi di dazi Usa alla Cina

I dazi di Donald Trump su oltre 200 miliardi di dollari di prodotti Made in China, imposti nel 2018, violano le regole internazionali. Lo ha affermato l’Organizzazione Mondiale del Commercio (Wto, World Trade Organization), gettando un’ombra sulla guerra commerciale avviata dalla Casa Bianca contro Pechino. Washington, riporta l’agenzia Bloomberg, può comunque porre il proprio veto sulla decisione del Wto presentando un appello nei prossimi 60 giorni.

La Cina ha espresso apprezzamento per la decisione del panel di esperti del Wto. Pechino, si legge in una nota del ministero del Commercio, «spera che gli Stati Uniti possano ora rispettare pienamente le decisioni» prese. Ma dagli Stati Uniti è arrivata subito la bocciatura alla mossa dell’Organizzazione Mondiale del Commercio. Il Wto «è completamente inadeguato per fermare le pratiche dannose della Cina»: l’amministrazione Trump, tramite il rappresentante americano al commercio Robert Lighthizer, ha bocciato così le conclusioni dell’Organizzazione Mondiale del Commercio che, secondo gli Stati Uniti, mostrano come sia necessaria una riforma dell’organismo.


Fonte originale: Leggi ora la fonte

giornalissimo-redazione