iOS e iPadOS 14, watchOS 7 e tvOS 14 stanno arrivando: ecco tutte le novità

iOS e iPadOS 14, watchOS 7 e tvOS 14 stanno arrivando: ecco tutte le novità

Dopo un periodo di test durato poco più di tre mesi, che ha visto il susseguirsi di otto versioni beta, Apple è ormai pronta a rilasciare pubblicamente le nuove “major release” dei suoi sistemi operativi per iPhone, iPad, Apple Watch ed Apple TV. iOS ed iPadOS arrivano alla versione 14, cosi come tvOS. Per watchOS, invece, è arrivata la versione 7.

DISPONIBILITÀ, PREPARAZIONE E AGGIORNAMENTO

Tutte le nuove release saranno disponibili dalle 19:00 sia tramite aggiornamento OTA (Over The Air) da “Aggiornamento Software” in “Impostazioni” su iPhone e iPad, che attraverso un download completo da iTunes. Per il download è necessario essere connessi ad una rete Wi-Fi ed è consigliabile avere almeno il 50% di carica residua o meglio, di mantenere connesso alla rete elettrica il dispositivo durante l’update. Se avete un profilo beta (sviluppatori o pubblico) avrete già ricevuto la versione GM che corrisponde a quella pubblica.

L’aggiornamento a watchOS 7 per Apple Watch richiede la connessione al caricabatteria ed un’autonomia di almeno il 50%. Per procedere con l’aggiornamento è necessario scaricarlo tramite la sezione “Aggiornamento Software” nel menù Generali dell’applicazione Watch. L’aggiornamento di tvOS verrà effettuato in modo automatico non appena sarà reso disponibile nei server, a meno che non sia stata selezionata la modalità manuale nelle impostazioni.

Prima di procedere ad un aggiornamento è sempre una buona idea effettuare un backup completo tramite iTunes (crittografato per mantenere anche le password), oppure attraverso il menù di iCloud sul vostro dispositivo. Nonostante le possibilità siano remote, un errore in fase di installazione potrebbe causare problemi e perdite di dati.

Prima di aggiornare occorre assicurarsi di avere spazio libero sufficiente, non meno di 4GB per stare abbastanza tranquilli. iOS ed iPadOS hanno comunque una funzione che consente di rimuovere temporaneamente alcune applicazioni e contenuti per poi ripristinarli alla fine del processo di aggiornamento. Per verificare lo spazio disponibile occorre andare in Impostazioni / Generali / Spazio. Nella pagina che verrà mostrata è possibile vedere la app che occupano più spazio ed attivare la funzione “Rimuovi app che non usi”

COMPATIBILITÀ

iOS 14 è compatibile con iPhone SE di prima e seconda generazione, iPhone 6s/Plus, iPhone 7/Plus, iPhone 8/Plus, iPhone X, XR, iPhone XS/Max, iPhone 11, 11 Pro e 11 Pro Max e con iPod Touch di settima generazione.

iPadOS 14 è compatibile con iPad Pro 12,9″ (4ª generazione), iPad Pro 11″ (2ª generazione), iPad Pro 12,9″ (3ª generazione), iPad Pro 11″ (1ª generazione), iPad Pro 12,9″ (2ª generazione), iPad Pro 12,9″ (1ª generazione), iPad Pro 10,5″, iPad Pro 9,7″, iPad (7ª generazione), iPad (6ª generazione), iPad (5ª generazione), iPad mini (5ª generazione), iPad mini 4, iPad Air (3ª generazione) e iPad Air 2.

watchOS 7, infine, è compatibile con Apple Watch Series 3, Series 4, Series 5, SE e Series 6.

IOS 14

Con iOS 14 arrivano diverse novità che vanno ad arricchire l’esperienza d’uso con nuove possibilità di personalizzazione dell’interfaccia utente grazie ai widget ed alla Libreria app che organizza automaticamente tutte le applicazioni installate in un’unica vista, suddivisa per categoria, per facilitare la ricerca.

I widget hanno misure diverse e possono essere personalizzati e collocati sia in una pagine dedicata che su tutte le schermate disponibili. Dalla galleria dei widget si possono scelgono i diversi formati ed è possibile sceglierne uno “smart” che modifica il contenuto automaticamente a seconda del momento della giornata: al mattino si vedranno ad esempio le principali notizie, il meteo, al pomeriggio le condizioni del traffico per tornare a casa, la sera i consigli su film e musica.

Quelli di sistema includono Metro, Orologio, Calendario, News, Mappe, Fitness, Foto, Promemoria, Borsa, Musica, TV, Suggerimenti, Notte, Comandi, Batteria, Tempo di Utilizzo, Podcast e Suggerimenti di Siri.

Con la funzione Picture in Picture vedere un video e lavorare su un’app è ora possibile anche su iOS 14. La finestra è libera, può essere spostata in qualsiasi punto dello schermo, sia che si visualizzi la home sia che si abbia aperta un’app specifica. Con un semplice tap si accede al contenuto a pieno schermo o, in alternativa, si preme sulla X per chiudere la finestra flottante.

Quando arriva una chiamata sull’iPhone, anche da FaceTime e da altre app, appare un nuovo tipo di avviso: un piccolo banner che occupa solo una minima parte dello schermo.

Cambia anche l’assistente vocale SIRI: il design è più compatto e meno invasivo con una sfera colorata che si attiva nella parte bassa dello schermo. Ma a subire modifiche non è solo l’UI, ma anche le sue funzioni vengono aggiornate per rendere il servizio più completo possibile. Non solo sono state ampliate le domande a cui è in grado di rispondere ma è ora anche in grado di gestire e inviare i messaggi vocali.

Arriva anche la nuova app Translate che consente di tradurre testo e parole da e in lingue diverse (italiano incluso), anche in modo istantaneo: per fare questo basta impugnare iPhone in modalità landscape per accedere alla traduzione simultanea.

Nei messaggi arrivano Conversazioni, nuove Memoji e Gruppi.

  • Conversazioni: nuovo modo di visualizzazione dei messaggi che, ora possono anche essere fissati in alto nella lista.
  • Memoji: tante nuove memoji e stili (mascherine incluse…).
  • Gruppi: consente di mettere ordine ai messaggi offrendo la possibilità di visualizzare tutte le risposte o solamente i messaggi principali. Sono ora incluse anche le menzioni.

Dentro le conversazioni e i gruppi ciascun membro viene identificato da un’immagine nella parte superiore dello schermo. Più si interagisce, più l’immagine è grande. Insomma, piccoli dettagli che rendono l’esperienza utente più piacevole.

Ancora più accurate con nuove funzioni, Mappe mette a disposizione le Guide per trovare amici, scoprire un ristorante e per conoscere luoghi e attrazioni in tutto il mondo. Qui troveremo raccomandazioni e diverse modalità per raggiungerli. Arrivano le direzioni in bici, che prevedono anche l’identificazione delle strade più facili da percorrere (individua anche eventuali scale da fare) e il dislivello del percorso.

Con Mappe si è in grado ora di trovare le stazioni di ricarica per le auto elettriche, identificando anche solo quelle compatibili. In questo caso si possono personalizzare gli spostamenti ottimizzando gli stop.

Apple ha collaborato con brand e partner di fiducia per creare una serie di Guide piene di consigli sui migliori ristoranti, negozi e luoghi da scoprire. Le Guide preferite possono essere salvate e verrano aggiornate in automatico quando ci sono novità.

Con App Clip si possono scoprire nuove app di brand o di un particolare prodotto senza installarle interamente. Per svolgere una determinata operazione non serve dunque più installare l’app intera: per noleggiare uno scooter o pagare un parcheggio è sufficiente lanciare App Clips, senza così occupare spazio inutile sul proprio smartphone. E lo si può fare direttamente da Messaggi, Mappe, Safari e recuperarle dalla schermata Home per scaricarle interamente dall’App Store. E con Apple Pay e Sign in with Apple il pagamento è semplice e immediato.

Pesano meno di 10MB e viene messo a disposizione degli sviluppatori un SDK dedicato.

ALTRE NOVITÀ

  • Home: l’app per la smart home migliora le modalità di controllo dei dispositivi collegati con nuovi suggerimenti e un rinnovato Centro di Controllo per un accesso più rapido agli accessori e alle scene.
  • Fotocamera: possibilità di riflettere la fotocamera anteriore per scattare selfie che rispecchiano l’anteprima della fotocamera anteriore.
  • AirPods: è ora possibile effettuare lo switch tra diversi dispositivi Apple in modo automatico. Sulle AirPods Pro si aggiunge anche l’audio spaziale con tracciamento dinamico della testa per un’esperienza di ascolto immersiva
  • Find My: aggiunto supporto a prodotti e accessori di terze parti (dunque non solo Apple). La privacy è garantita dalla crittografia end-to-end
  • Safari: è stato introdotto il Privacy Report per permettere agli utenti di sapere quali tracker sono stati bloccati o quali password sono state coinvolte in data breach. C’è finalmente la traduzione integrata delle pagine web e sono state migliorate le prestazioni con un motore JavaScript più veloce.
  • Salute: arriva il monitoraggio del sonno, così come Health Checklist, spazio che raccoglie tutte le informazioni e i dati per gestire la propria salute e sicurezza
  • App Meteo: aggiunta una nuova funzione per le previsioni minuto per minuto delle precipitazioni
  • Accessibilità: Headphone Accommodations amplifica i piccoli suoni e regola l’audio di musica, video e chiamate. VoiceOver riconosce cosa viene visualizzato sullo schermo in modo che più app e l’esperienza web sia resa accessibile a più persone. Il primo piano automatico di FaceTime rileva quando un partecipante sta utilizzando la lingua dei segni e lo rende prominente in una chiamata FaceTime di gruppo. Il riconoscimento suoni utilizza l’intelligenza del dispositivo per rilevare e identificare suoni importanti come i segnali di allarme e ti avvisa tramite le notifiche.
  • Memo Vocali: Cartella per organizzare le registrazioni e miglioramenti alla qualità.
  • Impostazioni: Opzione per impostare browser e client email di terze parti
  • Foto: possibilità di organizzare scatti e video con nuove opzioni per filtrarli e riordinarli
  • Promemoria: suggerimenti smart e l’inserimento veloce dei promemoria aiutano a prendere nota delle cose da fare. Chi fa parte di un elenco condiviso può assegnare i promemoria agli altri per dividersi i compiti.
  • Realtà aumentata. Con ARKit 4 arrivano gli ancoraggi della posizione con cui gli sviluppatori possono collocare in una località precisa del mondo esperienze di realtà aumentata come installazioni artistiche a grandezza naturale o indicazioni per raggiungere un luogo. Migliorato il rilevamento del volto su tutti i dispositivi con chip A12 Bionic e successivi.
  • Salute. Nuove funzioni per il sonno aiutano a controllare se si dorme con regolarità, mentre quelle per l’udito avvisano quanto il volume delle cuffie è troppo alto e quali problemi potrebbe causare con il passare del tempo. C’è anche un nuovo elenco che aiuta a controllare diversi parametri di salute e sicurezza in un’unica schermata e ci sono nuovi tipi di dati per mobilità, cartella clinica, sintomi ed ECG
  • Privacy: Ogni volta che un’app ha accesso al microfono o alla fotocamera, viene mostrato un indicatore di registrazione (giallo o verde). È inoltre possibile condividere con un’app la posizione approssimativa, invece della posizione esatta mentre l’accesso limitato alla libreria fotografica offre l’opzione di condividere solo determinate immagini con un’app quando questa richiede l’accesso alle foto.

IPADOS 14

Oltre alle tante novità viste per iOS 14, iPadOS 14 introduce app ridisegnate, nuove funzionalità per Apple Pencil e altri miglioramenti all’esperienza d’uso.

Anche su iPad arrivano i widget che possono essere collocati nell’apposita schermata laterale che possiamo anche tenere sempre visibile in vista orizzontale. Anche in questo caso tre dimensioni, piccola, media e grande, che consentono di scegliere la quantità di informazioni da mostrare.

Le barre laterali delle app hanno un aspetto nuovo che fornisce più funzionalità nella finestra principale. Le nuove barre degli strumenti, le finestre a comparsa e i menu a tendina, invece, facilitano l’accesso a tutti i controlli di un’app.

Con la Apple Pencil è possibile ora scrivere in qualsiasi campo di testo e ciò che si scrive viene automaticamente convertito in testo digitato. Questa funzionalità non ancora disponibile in lingua italiana. Quando di prendono appunti con la Apple Pencil è possibile disegna un tratto su una parola o su uno spazio per eliminare ciò che abbiamo inserito o traccia un cerchio attorno a una parola per selezionarla e modificarla. Tenendo premuto tra due parole possiamo aggiungere uno spazio per scrivere altro testo.

La selezione smart rende più facile selezionare il testo, distinguendo le parole scritte a mano dai disegni mentre il copia e incolla permette di convertire gli appunti scritti a mano in testo da usare in altri documenti. I rilevatori di dati, inoltre, consentono di effettuare azioni su numeri di telefono, indirizzi e-mail e altre informazioni scritte a mano. Implementato anche il riconoscimento delle forme che consente di disegnare linee, archi ed altro in modo perfetto.

L’API per la profondità fornisce misurazioni più precise della distanza rilevata tramite lo scanner LiDAR di iPad Pro, consentendo interazioni più realistiche tra gli oggetti virtuali e quelli del mondo reale. Gli ancoraggi basati sulla posizione in ARKit 4 consentono alle app di aggiungere esperienze presso specifiche coordinate geografiche. Il tracciamento del volto, inoltre, supporta le esperienze in realtà aumentata tramite la fotocamera frontale su iPad Pro 12,9″ (terza generazione) e modelli successivi e iPad Pro 11″ e modelli successivi.

iPadOS 14 aggiorna anche il sistema di ricerca, il quale ora diventa globale e sempre più simile a quello integrato in macOS. Anche in questo caso troviamo una nuova interfaccia più compatta e, per la prima volta, la possibilità di effettuare le ricerche da qualsiasi schermata, anche se ci troviamo all’interno di un’app.

WATCHOS 7

watchOS 7 rende Apple Watch ancora più “indipendente” e lo arricchisce di nuove funzionalità tra cui nuovi quadranti personalizzabili e condivisibili, il monitoraggio del sonno, il rilevamento automatico del lavaggio delle mani e nuovi tipi di allenamento. watchOS 7 include anche l’app Memoji, indicazioni stradali in bicicletta in Mappe e la traduzione tramite Siri.

[embedded content]

Ai quadranti già presenti nella versione precedente, con watchOS 14 se ne aggiungono altri sette:

  • Strisce consente di selezionare il numero di linee, scegliere i colori e ruotare l’angolazione (Serie 4 e successive)
  • Tipografico ha con numeri in stile classico, moderno e arrotondato con visualizzazione in arabo, arabo indiano, devanagari o romano (Serie 4 e successive)
  • Artista è realizzato in collaborazione con Geoff McFetridge e si anima e si trasforma in una nuova creazione con il trascorrere del tempo o quando si tocca il display
  • Memoji permette di scegliere un qualsiasi volto personalizzato o Animoji (Serie 4 e successive)
  • GMT tiene traccia di un secondo fuso orario e mostra un quadrante interno di 12 ore con ora locale e un quadrante esterno di 24 ore (Serie 4 e successive)
  • Chronograph Pro registra il tempo su scale di 60, 30, 6 o 3 secondi o misura la velocità in base al tempo percorso su una distanza fissa con il nuovo tachimetro (Serie 4 e successive)
  • Conteggio consente di monitorare facilmente il tempo trascorso toccando la ghiera (Serie 4 e successive)

Presenti anche nuove complicazioni (orologio mondiale, fasi lunari, altimetro, telecomando fotocamera e sonno), possibilità di usare più di una complicazione per singola app e condivisione dell’organizzazione dei quadranti che possono essere anche scaricati da App Store o siti web di terze parti.

La nuova app Sonno consente di aiutare l’utente a raggiungere i propri obiettivi di durata del riposo con il monitoraggio, programmi personalizzati e una visualizzazione delle tendenze del sonno nel tempo. L’app utilizza i dati dell’accelerometro per rilevare quando una persona è sveglia o dorme. La modalità Sospensione riduce al minimo le distrazioni attivando “Non disturbare” e disattivando la funzione “Alza per riattivare e il display”. È anche possibile ricevere promemoria per ricaricare l’orologio prima dell’ora impostate per andare a dormire ed un promemoria quando Apple Watch è completamente carico

Presente anche una nuova funzione di rilevamento automatico del lavaggio delle mani tramite sensori di movimento e microfono. Una volta rilevato, inizia un conto alla rovescia di 20 secondi con incoraggiamento per continuare durante tempo previsto. È anche possibile richiedere un promemoria per lavarsi le mani quando si arriva a casa. Questa funzione è disponibile solo su Apple Watch Series 4 e versioni successive

Arriva anche la nuova app Memoji per crearne nuovo o personalizzare quelle già realizzate. Per ogni Memoji possono essere scelti tagli di capelli, età e tanto altro. I volti creati possono essere usati nei messaggi come stickers o in quadranti.

Solo sul nuovo Apple Watch Series 6 c’è anche la funzione di misurazione dell’ossigeno nel sangue (SpO2). Tramite algoritmo viene stimato il suo livello (tra il 70 e il 100%), da misurare quando si è fermi o si dorme. Tutti i dati sono disponibili nell’app Salute.

ALTRE NOVITÀ

  • Nuovi tipi di allenamento: Apple Watch e watchOS 7 supportano adesso quattro nuovi tipi di allenamento (Core Training, Dance, Functional Strength Training e Cooldown) supportati da potenti algoritmi per il rilevamento dei movimenti e frequenza cardiaca. Per catturare correttamente lo sforzo calorico per la Danza, Apple Watch utilizza una combinazione avanzata dei sensori, che unisce i dati del sensore della frequenza cardiaca e gli input provenienti dall’accelerometro. Questo tipo di allenamento è stato convalidato e testato con quattro diversi stili di danza: Bollywood, cardio dance, hip-hop e latino
  • App Attività diventa Fìtness: Apple cambia il nome di Attività, adesso denominata come Fitness. L’app offre una visualizzazione semplificata dei dati come attività quotidiane, allenamenti, premi e tanto altro
  • Ulteriore supporto per la salute dell’udito: gli utenti possono ora comprendere quanto forte sia l’ascolto dei media attraverso le cuffie con l’iPhone, l’iPod touch o Apple Watch e quando questi livelli possano avere un impatto sull’udito nel tempo. I clienti possono anche vedere per quanto tempo sono stati esposti ad alti livelli di decibel ogni settimana nell’app Health sull’iPhone e possono controllare il livello massimo del volume delle cuffie.
  • Mappe: le Mappe su Apple Watch diventano ancora più complete grazie ad indicazioni più ampie e facili da leggere che includono suggerimenti su quando camminare in biciclette, prendere delle scale per risparmiare tempo ed altro ancora.
  • Siri: gli utilizzatori di Apple Watch possono adesso utilizzare Siri per effettuare la traduzione di molte lingue o leggere i propri messaggi.
  • SwiftUI e Xcode Previews: gli sviluppatori possono creare le complicazioni utilizzando Swift UI e il nuovo tool Xcode Preview.
  • Nuove complicazioni per funzionalità native: Camera Remote, Sonno e Scorciatoie
  • Privacy: tutti i dati sanitari vengono crittografati sul dispositivo o in iCloud con la sincronizzazione.
  • Family Setup (ancora non disponibile in Italia) consente ai genitori di controllare l’Apple Watch dei propri figli, garantendo loro il massimo della sicurezza senza rinunciare a nessuna funzione. Sono presenti anche la funzione SOS e la nuova modalità Schooltime per restare concentrati in classe o mentre si studia a casa.

TVOS 14

Concludiamo con le poche novità di tvOS 14 tra cui segnaliamo la modalità Picture-in-Picture disponibile anche durante la riproduzione di un video con AirPlay e capace di supportare anche la condivisione fino a 4K. E grazie ad una rinforzata integrazione con HomeKit, sempre tramite il Picture-in-Picture sarà possibile vedere chi sta suonando alla porta di casa (tramite le telecamere del proprio sistema di sorveglianza) direttamente sullo schermo della TV.

Arriva anche la possibilità di visualizzare video in 4K tramite YouTube ed associare contemporaneamente due paia di AirPods.

Lato gaming si aggiunge la possibilità per Apple Arcade di cambiare account tramite il Control Center, e riprendere la propria partita esattamente da dove la si era lasciata (un’opzione che integra anche un sistema di Parental Control). Arriva anche la compatibilità con il controller Xbox Elite 2 e con Xbox Adaptive Controller.


Fonte originale: Leggi ora la fonte

giornalissimo-redazione