Mercato, Milik alla Roma sblocca Dzeko alla Juve

Mercato, Milik alla Roma sblocca Dzeko alla Juve

ROMA – La Roma si muove e gran parte del mercato delle ultime ore ruota attorno alla Roma. A tener banco in casa giallorossa è la difesa dove si cerca un centrale d’esperienza. Chiuso col Verona l’affare Kumbulla, i capitolini continuano a trattare col Manchester United per il ritorno di Smalling, ma si valutano anche altre piste nel caso in cui la trattativa (in forte stallo) non dovesse andare in porto. Inizia a farsi sempre più concreta, infatti, quella che porta a Nacho del Real Madrid. Il difensore era stato già proposto al Milan in estate, ma i rossoneri si erano defilati visto l’alto ingaggio del giocatore (4 milioni netti a stagione). I blancos lascerebbero partire l’esperto centrale, in scadenza nel 2022, per 7/8 milioni di euro. Si lavora anche in uscita: il Leicester ha chiesto Under, formula del prestito con obbligo di riscatto legato alle presenze fissato a 27 milioni di euro.

Milik alla Roma, manca solo l’ufficialità

In casa Napoli tiene banco la questione Milik. La società non ha gradito il dietrofront del polacco dopo il rifiuto al rinnovo e lo ha scaricato ufficialmente con le parole di Gattuso subito dopo l’amichevole col Pescara di qualche giorno fa. Parole che non sono piaciute al giocatore e che hanno creato un ulteriore clima di tensione tra lui e la società. Milik, infatti, avrebbe fatto intendere che sarebbe rimasto in azzurro fino alla scadenza del contratto. Intenzioni che hanno subito messo in allarme Aurelio De Laurentiis che, invece, ha bisogno di far cassa. Ecco, perché nelle ultime 24 ore si sono intensificati i rapporto tra il Napoli e la Roma col polacco che ha finalmente detto sì al trasferimento. Il giocatore passerà in giallorosso col la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 25 milioni di euro, inclusi 7 di bonus. Ai partenopei anche il cartellino del giovanissimo Bouah.

Milik sblocca Dzeko e la Juve ora teme per Suarez

Il passaggio di Milik alla Roma sblocca di fatto l’approdo di Dzeko alla Juventus. C’è già l’accordo tra i bianconeri e i giallorossi, oltre a quello del bosniaco. Si attende solo l’ufficialità del polacco. Oggi, però, per la Vecchia Signora è un giorno importante. Luis Suarez è a Perugia l’esame di italiano utile per ottenere il passaporto comunitario, passaggio fondamentale per l’arrivo a Torino. Il futuro dell’uruguaiano è, però, legato anche al futuro al Barcellona di Koeman che, a quanto pare, non può ancora sedersi sulla panchina blaugrana. In Catalogna, infatti, regna l’intcertezza. Rientrato l’allarme Messi, ora bisogna risolvere il problema Setien. Secondo la radio spagnola “Cadena Cope”, Koeman non può ancora essere iscritto ufficialmente come nuovo allenatore del Barcellona, almeno fin quando il posto in Liga risulta occupato dall’ex tecnico che non è stato ancora formalmente licenziato. Koeman potrebbe essere costretto a dirigere le prime partite dalla tribuna.

Cagliari-Godin, frenata brusca. Keita Balde vicinissimo alla Samp

L’Inter lavora in uscita, Ranocchia e Candreva sono sulla strada di Genova, sponda rossoblù, con Pinamonti che tornerebbe in nerazzurro. Rischia di saltare il passaggio di Godin al Cagliari. La trattativa con i sardi è in fase avanzata, ma allo stesso tempo il club milanese avrebbero offerto il giocatore anche alla Roma. I giallorossi, però, hanno preso tempo. In casa Lazio fumata bianca per il rinnovo di Acerbi: prolungamento fino al 2025 con l’ingaggio che sale a 2,5 milioni di euro, bonus inclusi. La firma nei prossimi giorni. Tare sta lavorando anche per un altro difensore, piacciono Bornauw del Colonia, Elvedi del Moenchengladbach e Nastasic dello Schalke04 con quest’ultimo favorito sui primi due. Il Verona punta su Barak dell’Udinese dopo la cessione di Kumbulla e chiede Pjaca alla Juve, la Samp intensifica i rapporti col Monaco per Keita Balde, lo Spezia chiude per Agudelo e ora punta Estevez, centrocampista argentino dell’Estudiantes.

Bale torna al Tottenham, Thiago Alcantara al Liverpool

All’estero è fatta per il ritorno di Gareth Bale al Tottenham e la mancata convocazione di Delle Alli per la trasferta di Europa League in Bulgaria contro il Lokomotiv Plovdiv è più di una prova. L’inglese, scaricato da Mourinho, piace a Psg e Inter. Il gallese, invece, passato 7 anni fa dagli Spurs al Real Madrid per 100 milioni di euro, tornerà in prestito per un anno con un ingaggio da 17 milioni di euro, per gran parte pagato dai Blancos. Manca solo l’ufficialità per Thiago Alcantara al Liverpool. Accordo raggiunto col Bayern Monaco per il passaggio in Premier del centrocampista spagnolo per 25 milioni di euro più bonus.



Fonte originale: Leggi ora la fonte

giornalissimo-redazione