Smartphone OxygenOS senza xCloud? Falso, OnePlus smentisce Microsoft

Smartphone OxygenOS senza xCloud? Falso, OnePlus smentisce Microsoft

Microsoft ha finalmente portato Project xCloud all’interno del Game Pass Ultimate, rendendo quindi possibile l’accesso a tanti giochi della libreria Xbox anche da una vasta selezione di smartphone e tablet Android.

In fase di presentazione la casa di Redmond ha comunque segnalato delle eccezioni: non tutti i dispositivi Android sono uguali e non per tutti è possibile accedere ad xCloud. Tra i terminali impossibilitati troviamo quelli basati su Chrome OS (non propriamente Android, ma in grado di accedere alle app Android), Fire OS, Android TV, Android Auto (meno male!) e persino OxygenOS, oltre a qualsiasi altra forma di Android emulata o modificata.

Nulla di strano per la maggior parte delle eccezioni segnalate, mentre stona particolarmente l’inclusione di OxygenOS, ovvero l’interfaccia utilizzata da OnePlus sui suoi smartphone. Non è chiaro il motivo per cui Microsoft l’abbia inserita nella lista delle versioni di Android non supportate, tuttavia sembra che non esista alcuna reale limitazione.

OnePlus è infatti intervenuta sulla vicenda e, attraverso un comunicato rilasciato ai colleghi di Android Central, ha confermato che i suoi smartphone sono pienamente compatibili con xCloud, quindi gli abbonati al Game Pass non devono preoccuparsi: gli smartphone dell’azienda sono pronti a farli immergere nel mondo Xbox.

In attesa di capire se la comunicazione di Microsoft sia frutto di un semplice errore, vi ricordiamo che abbiamo analizzato tutti i principali servizi in streaming per aiutarvi a capire qual è il migliore per voi.


Fonte originale: Leggi ora la fonte

giornalissimo-redazione